UN CLIENTE CONTENTO TORNA SEMPRE!…IL VOSTRO COMFORT È ALL’ALTEZZA?

Negli hotel o nei centri benessere c’è sempre la massima cura nel dare le giuste attenzioni agli ospiti. Ambienti puliti, cordialità, gentilezza… e soprattutto comfort. Il cliente deve sentirsi meglio che a casa sua. Stanze silenziose, con aria pulita e climatizzate correttamente, acqua calda disponibile in ogni momento senza tempi di attesa, sono le qualità minime richieste a livello di impiantistica.
Molte strutture ricettive italiane presentano tipologie d’impianto di vecchia concezione a cui spesso sono stati aggiunti elementi non pienamente integrati.
Esigenze simili sono condivise anche da strutture come le Case di Accoglienza, che devono garantire standard di comfort adeguati agli ospiti per tutto l’anno.




LE PRINCIPALI CAUSE DI CONSUMI ELEVATI

I consumi maggiori sono determinati da moduli termici di vecchia concezione, obsoleti e dispersivi.
Molti impianti utilizzano ancora combustibili con alti costi di gestione o reperimento.
Gli impianti di riscaldamento o le condutture dell’acqua calda sono spesso male isolate e attraversano locali non climatizzati, come seminterrati e garage, dove disperdono gran parte del calore.
Isolamento, radiatori o ventilconvettori possono essere poco efficienti.
Il sistema di regolazione delle stanze può essere assente o non gestibile in maniera efficace.
L’acqua calda incide molto sui costi di gestione, è importante evitare sprechi nel ricircolo e ridurre i costi di produzione.


AREE DI INTERVENTO
  1. Caldaie a condensazione collegate in cascata per modulare al meglio la potenza.
  2. Generatori di calore ad energie rinnovabili, come biomasse o pompe di calore, quest’ultime in grado di produrre anche il fresco.
  3. Termoaccumulo per avere una riserva di energia.
  4. Sistema di regolazione della temperatura autonomo in ogni stanza e gestibile a distanza per attivarlo solo nei locali dove necessita.
  5. Pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria.
  6. Ventilazione meccanica controllata per mantenere negli ambienti aria pulita e temperatura costante, riducendo i consumi grazie al recupero di calore.
  7. Gruppi frigo a basso impatto ambientale per raffrescare le stanze nei periodi estivi.
  8. Micro tri-cogenerazione per la produzione di energia elettrica e della climatizzazione invernale ed estiva.
  9. Pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.
  10. Involucro edilizio (serramenti, pareti, tetto e solai) a bassa dispersione di calore per ottenere il massimo risparmio energetico.